Progetto Butler 2016

/Progetto Butler 2016
Progetto Butler 2016 2017-12-11T12:22:07+00:00

Selezioniamo e formiamo soltanto i migliori.
Diventa nostro partner e scegli il tuo Butler professionista.

Selezione

Selezione

di risorse già in possesso di requisiti minimi, alle quali trasferire in aula la formazione tecnica del Butler

Formazione

Formazione

dei candidati selezionati durante il Corso per Maggiordomo d’Albergo, con prove pratiche e test finale

Inserimento

Inserimento

nello staff delle strutture aderenti al progetto, con regolare contratto di assunzione

Startup

Startup

Affiancamento iniziale: consegna del Manuale degli Standard e delle Procedure operative

Il Butler, emblema dell’ospitalità di lusso

butlersagomaIl Butler

Il ruolo del Maggiordomo d’albergo (Butler) si identifica con un servizio professionale, cortese, altamente personalizzato, discreto e accogliente.
Il Maggiordomo d’albergo assiste l’ospite durante il soggiorno e agisce come un vero e proprio “personal assistant” nei confronti dell’ospite e garantisce la copertura del servizio 7 giorni su 7, 24 ore al giorno.

Il Maggiordomo d’albergo è il primo contatto che si stabilisce tra l’ospite e tutti gli altri servizi dell’albergo e assicura che tutte le richieste e le esigenze degli ospiti siano adeguatamente ed efficacemente esaudite.

Il Maggiordomo è una figura professionale che contraddistingue le strutture alberghiere lusso ed extralusso, che si rivolgono ad una clientela esigente, raffinata, con aspettative molto alte rispetto al soggiorno che si prepara a vivere.
L’esperienza all’interno degli hotel viene resa migliore proprio grazie ad una cura continua per l’ospite, che in gran parte coincide con la presenza di un “Butler”.
Cortese, discreto ma presente, empatico, mai invadente ma pronto nel rispondere alle richieste, il maggiordomo è una figura professionale che deve mescolare competenze pratiche con doti personali specifiche.

L’erogazione del servizio

L’ospite, una volta giunto presso la struttura, viene accolto proprio dal maggiordomo, che va a rilevarne prontamente le necessità e le abitudini, introducendolo innanzitutto ai servizi che gli verranno erogati perché acquisisca familiarità con l’ambiente circostante.
Il maggiordomo a quel punto diventa il punto di riferimento costante per l’ospite. Le sue attività durante tutto il soggiorno sono molteplici, gestite soprattutto in team con gli altri reparti della struttura:

  • Accompagnamento nella stanza (rooming)
  • Gestione dei bagagli
  • Sistemazione del loro contenuto all’interno della stanza (unpacking service)
  • Lavaggio e stiratura dell’abbigliamento lungo la durata del soggiorno
  • Prenotazione o acquisto di tutti i servizi accessori
  • In-room Food & Beverage service
  • Pulizia delle scarpe
  • Controllo costante dello stato di pulizia della stanza
  • Preparazione dei bagagli in vista della partenza(packing service)
  • Check out

Nel suo ruolo, infine, il Butler opera da garante della qualità del servizio erogato e quindi si preoccupa di raccogliere un feedback costante dall’ospite sul livello di soddisfazione raggiunto ed eventuali suggerimenti e/o osservazioni per il miglioramento continuo della qualità percepita.

Le 4 fasi del progetto

SELEZIONE DEI PROFILI MIGLIORI E VALUTAZIONE CONGIUNTA
Sulla base di un Job Profile dettagliato, Hospitality School seleziona candidati in possesso di requisiti richiesti per svolgere la professione del Butler. I candidati individuati vengono sottoposti alle aziende partner del progetto e, successivamente, inseriti in aula perché acquisiscano le competenze tecnico/comportamentali del ruolo.

FORMAZIONE DEI CANDIDATI
I candidati vengono avviati ad un percorso di formazione di 80 ore. Il Corso per Maggiordomo d’Albergo li preparerà con lezioni frontali ed esercitazioni pratiche, svolte da consulenti altamente qualificati e Head Butler delle più importanti catene alberghiere internazionali.

INSERIMENTO IN AZIENDA
Gli allievi, superato il test finale, sono pronti per l’assunzione da parte dell’azienda.

STARTUP – AFFIANCAMENTO
Al momento dell’inserimento della risorsa vengono consegnati alla struttura il Manuale degli Standard e le Procedure operative di servizio (versione base), utili a garantire il corretto inserimento del Butler e la perfetta integrazione tra i reparti e la nuova figura professionale acquisita.

Job Profile – Requisiti minimi

La fase di Recruiting viene condotta da Hospitality School sulla base di un Job Profile dettagliato, garanzia per le aziende partner della professionalità effettiva dei Butler che assumeranno.

Il candidato ideale ha maturato un’esperienza significativa (almeno 3 anni) nel settore lusso, presso strutture ricettive appartenenti a gruppi o catene alberghiera internazionali.

Il settore di provenienza è generalmente riferito ai reparti Front Office/Concierge, Housekeeping o Food & Beverage.Le competenze richieste per aspirare alla posizione del Butler si possono così identificare:

  • Perfetta conoscenza di almeno 2 lingue straniere (inglese indispensabile)
  • Conoscenza dei principali sistemi operativi alberghieri
  • Capacità di comunicare e interagire in modo aperto e cordiale con gli ospiti
  • Doti organizzative e di leadership per guidare gruppi di lavoro
  • Spiccato orientamento al cliente e alla qualità del servizio
  • Capacità di valorizzare il proprio standing

Il Corso per Maggiordomo d’Albergo

I candidati selezionati saranno inseriti, in qualità di allievi, nel Corso per Maggiordomo d’Albergo, che si terrà a Venezia nei mesi di febbraio/marzo 2016.

Il corso consentirà a queste figure, già in possesso di requisiti fondamentali per ricoprire il ruolo di Butler, di specializzarsi maggiormente e di poter essere inseriti nello staff delle strutture partner già dalla stagione successiva al corso, consentendo quindi alle strutture stesse di offrire un servizio aggiuntivo che rispecchi i canoni di un’ospitalità raffinata e di lusso.

Programma sintetico del corso:

La figura del Butler
Comunicazione e body language
Tecniche di vendita
Aspetto e immagine (personal grooming)
Qualità del servizio, standard operativi
Customer satisfaction e sistemi di misurazione
Sistema azienda

Esercitazioni pratiche:
rooming, check-in/check-out, proposta servizi aggiuntivi, packing/unpacking, allestimento tavola, pick up e delivery laundry service

INFO CORSO

CORSO PER MAGGIORDOMO D'ALBERGO

Le informazioni complete sul corso sono disponibili alla pagina dedicata
INFO CORSO

Vantaggi e garanzie per i partner del progetto

  • la fase di Recruitment, svolta da Hospitality School, è condotta da professionisti del settore con anni di esperienza alle spalle, in grado di individuare i candidati idonei a ricoprire il ruolo di Butler;
  • il Job Profile consente alle aziende partner di avere a disposizione parametri oggettivi per valutare i candidati selezionati;
  • i candidati attraversano un percorso formativo di specializzazione, che per le aziende è garanzia delle competenze di cui saranno in possesso una volta assunti;
  • le tempistiche consentono alle aziende partner di promuovere con largo anticipo il nuovo servizio offerto agli ospiti e di sfruttarlo quindi a livello commerciale, di immagine e marketing.

Come diventare partner

Per diventare partner occorre innanzitutto manifestare il proprio interesse al progetto contattando entro e non oltre il mese di giugno 2015 il nostro referente:
Claudio Cecchini | claudio.cecchini@hospitalityschool.it | 3356121313

Costi di adesione al Progetto Butler 2016  Il costo di adesione al progetto è legato al numero di Butler che la struttura partner intende assumere. Il costo per singola risorsa selezionata, formata e pronta per l’assunzione è pari a euro 3.000 + IVA. Questo costo comprende la realizzazione del Manuale degli Standard e delle Procedure operative, consegnati all’azienda partner  *.

* versione base. E’ possibile la realizzazione di un Manuale degli Standard e di Procedure operative personalizzati dopo una visita presso la struttura funzionale ad un check-up aziendale.

La locandina del Progetto

a4v3-1

Download